Percezioni, aspettative e sogni dei giovani romani: la ricerca con IREF “Il lavoro immaginato”

Percezioni, aspettative e sogni dei giovani romani: la ricerca con IREF “Il lavoro immaginato”

In quella fase cruciale che va tra i 17 e i 20 anni, i giovani si trovano ad attraversare un momento in cui le scelte che fanno possono plasmare il loro futuro nel mondo del lavoro.

Che si tratti di proseguire gli studi o di intraprendere un percorso lavorativo, questo periodo è caratterizzato da decisioni che possono influire sulle loro opportunità di inserimento nel mercato del lavoro.

La fine della scuola superiore rappresenta spesso un “punto di svolta” in cui le percezioni, gli atteggiamenti e i sogni dei giovani possono giocare un ruolo fondamentale nel determinare il loro percorso. È in questo contesto che nasce la ricerca “Il lavoro immaginato: percezioni, aspettative, sogni dei giovani romani” che promuoviamo in collaborazione con l’Istituto di Ricerca Economica e Sociale (IREF). un’indagine mirata a esplorare la dimensione soggettiva del lavoro tra i giovani romani, con l’obiettivo di identificarne le componenti principali.

Comprendere quali siano le rappresentazioni del lavoro che circolano tra i giovani è infatti cruciale per sviluppare azioni di supporto e orientamento mirate ed efficaci.

Vi chiediamo, dunque, di partecipare attivamente a questa ricerca compilando il questionario disponibile al seguente link. Ogni voce è preziosa per darci un quadro completo delle aspirazioni e delle prospettive dei giovani riguardo al mondo del lavoro.

I risultati dell’indagine saranno presentati in occasione della terza edizione del LaborDì, in programma il 18 ottobre 2024 all’Auditorium della Tecnica, in viale Umberto Tupini 65 (Roma).