Cambiare la narrazione per contrastare la violenza di genere

Cambiare la narrazione per contrastare la violenza di genere

Le parole hanno un peso e quelle di chi opera nel campo della comunicazione mediatica lo hanno ancora di più, soprattutto quando trattano un tema così delicato come quello della violenza di genere. Partendo da questa consapevolezza, con le ACLI di Roma abbiamo organizzato un corso di formazione intitolato “La narrazione della violenza di genere: dovere di cronaca, profili deontologici e tutela della vittima”, in collaborazione con l’Agenzia Comunicatio.

L’incontro si terrà giovedì 20 giugno, dalle ore 9 alle 13, presso l’Auditorium Fondazione Enpam. Il corso è riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio, che accrediterà 6 crediti deontologici ai partecipanti. L’iniziativa è sostenuta grazie al contributo del 5×1000 che i cittadini hanno donato alle ACLI.

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso mira ad approfondire, con esperti del settore, i diversi ambiti su cui possono riverberarsi le conseguenze di un linguaggio poco corretto e attento. Verrà messo in evidenza come, attraverso una narrazione orientata alla prevenzione, si possa contribuire a combattere gli stereotipi e promuovere una cultura del rispetto e dell’uguaglianza.

L’IMPEGNO DELLE ACLI DI ROMA

Come ACLI di Roma siamo da tempo impegnate nel contrasto alla violenza di genere attraverso vari progetti di accompagnamento e sostegno per le donne vittime di violenza, oltre a numerose iniziative di sensibilizzazione. Questo corso rappresenta un ulteriore passo nel nostro impegno a promuovere una rivoluzione culturale che passi anche attraverso l’uso consapevole delle parole.